Home > Blog > Dagli oggetti quotidiani al web: verso un’architettura dell’informazione pervasiva

Dagli oggetti quotidiani al web: verso un’architettura dell’informazione pervasiva

L’intervento che terrò con Andrea Resmini allo European Information Architecture Summit propone alcune linee guida capaci di funzionare non solo nel web ma in tutti gli ambienti della vita quotidiana (negozi, musei, aziende). L’idea è di contribuire alla costruzione di un modello trasversale di architettura dell’informazione, ciò che Morville ha battezzato come Information Architecture 3.0.

From Physical to Digital Environments (and Back): Towards a cross-context information architecture.

Questo il titolo dell’intervento che terrò con Andrea Resmini al summit europeo di architettura dell’informazione. L’obiettivo: attraverso l’analisi di casi di studio, tracciare un modello unificato di architettura dell’informazione, una serie di principi e linee guida validi tanto per il mondo fisico quanto per gli ambienti digitali, e in grado di fungere da collante fra i due.

La complessità del sapere attuale e i fenomeni di convergenza fra i media rendono infatti sempre più urgenti modelli organizzativi e di interazione capaci di mantenersi costanti nel passaggio da un contesto a un altro. Ciò è possibile spostando l’attenzione dall’artefatto al processo.

Oggi molti processi richiedono per essere compiuti un inevitabile passaggio attraverso una pluralità di dispositivi, situati spesso a cavallo fra mondo fisico e mondo digitale. Considerando che ognuno di questi dispositivi ha il suo proprio sistema di organizzazione, gestione e rappresentazione dell’informazione, ciò costringe a uno sforzo notevole. L’architettura dell’informazione, avendo a che fare con principi in larga misura indipendenti dal mezzo e dall’ambiente a cui si applicano (ambiente fisico, software, web ecc.), costituisce un ottimo strumento per progettare modelli di interazione trasversali a diversi canali e strumenti, capaci quindi di rimanere costanti all’interno di un intero processo o sistema, non solo di una sua parte.

L’articolo anticipa alcuni concetti di un libro in uscita a novembre per Apogeo: Architettura dell’informazione: Trovabilità dagli oggetti quotidiani al Web.