Home > Chi sono > Valori

Valori

Dispositio

La passione per la dispositio è il filo rosso che lega i miei interessi. L’organizzazione degli spazi, degli oggetti, e soprattutto delle informazioni in sistemi complessi esercita su di me un fascino irresistibile (dal gioco delle LEGO all’urbanistica, dal testo letterario al web).

Il concetto di dispositio richiama inevitabilmente quello di combinazione – organizzazione, e quindi di gioco. Ora, credo che l’idea di gioco (nell’accezione più estesa) sia quella che meglio catturi ogni forma di processo organizzativo, creativo e conoscitivo – penso ad autori come Borges, Manganelli, Tabucchi. Credo infatti in un modello dialogico della conoscenza, in cui discipline e approcci eterogenei si integrano fra loro.

Intelligenza emotiva

L’eredità cartesiana ha prodotto nella cultura occidentale una frattura profonda tra razionalità ed emotività. Le neuroscienze hanno viceversa dimostrato che emozione e sentimento sono parti integranti dei processi di pensiero, privandoci delle quali si limita fortemente la nostra qualità intellettiva ed esistenziale. Concetti come quelli di empatia, gioco, creatività sono quindi fondamentali in ogni attività.

Semplicità

Impropriamente utilizziamo questo termine come sinonimo di facilità. Eppure la semplicità non è affatto facile, ma traguardo di un percorso spesso faticoso. Piero Della Francesca, Michelangelo, Paul Klee sostenevano un’arte "sottrattiva": la loro missione consisteva nel togliere, nell’alleggerire, nel semplificare appunto. Ma per dare forma alla complessità, non per ridurla.

Leggerezza

Questo concetto sta per me in relazione con quello di “semplicità”, ed esprime una preziosissima qualità/capacità di sintesi. Per Lewis Carroll è il più raro dei doni: la capacità di fondere in una sola parola come “frumioso” due concetti distinti come “fumante” e “furioso”.

For instance, take the two words “fuming” and “furious.” Make up your mind that you will say both words, but leave it unsettled which you will say first. Now open your mouth and speak. If your thoughts incline ever so little towards “fuming,” you will say “fuming-furious;” if they turn, by even a hair’s breadth, towards “furious,” you will say “furious-fuming;” but if you have the rarest of gifts, a perfectly balanced mind, you will say “frumious”
(Carroll, The Hunting of the Snark).

Gioco

Numerose discipline ci dimostrano che il gioco costituisce il prototipo di ogni processo creativo e conoscitivo. E dato che la narrazione è uno degli ambiti in cui più viva è la dimensione ludica, fra narrazione, gioco e ogni forma di progettazione esiste una stretta relazione. L’idea della progettualità come grande costruzione LEGO o come testo frammentario da montare e smontare continuamente è quanto più mi attrae.

Convivialità

Nel film La Cena di Ettore Scola, Vittorio Gassman sostiene che il modo in cui stiamo a tavola non riguarda soltanto il mangiare, ma è indicativo del nostro modo di vivere in generale. Per questo – dice Gassman – si parla di convivialità. La convivialità è in definitiva ciò che più conta, ciò che più mi attrae in tutto ciò che faccio.